27 marzo ore 19:30   Berlino est ovest Regia: Enza Negroni – 90’

27 marzo ore 19:30

 

Berlino est ovest

 

Regia: Enza Negroni – 90’

Sinossi

 

Il documentario prende le mosse dal ritrovamento dell’archivio del manager musicale bolognese Maurizio Stanzani, che negli anni ’80 decide di andare a Berlino armato di una telecamera analogica e un operatore, filmando locali, punk e band berlinesi che si esibivano a ridosso del muro. La scoperta di questo straordinario archivio, in tutto 50 ore di video inediti e filmati originali, permette di raccontare quella che già negli anni 80’ è stata la più incredibile e mutevole capitale europea: capelli colorati, giacche di pelle vistose, synthpop e new wave parlano di una città animata da gruppi di avanguardia musicale, di performer, locali punk in bunker occupati e discoteche.

Il viaggio di Stanzani viene ripercorso oggi, a trent’anni dalla caduta del muro, da Manuel Agnelli che, nella Berlino divisa, ha vissuto e ricercato quelli che erano i suoi miti musicali (David Bowie, Einstürzende Neubauten, Iggy Pop) e che nella città riunificata ha successivamente suonato e si è esibito come artista di primo piano della scena musicale italiana.

Maurizio Stanzani, prematuramente scomparso, era un promettente manager musicale bolognese, fondatore e organizzatore di uno dei locali più conosciuti a Bologna negli anni ‘80: il QBO. Progettista e imprenditore culturale, Stanzani aveva allargato i suoi orizzonti spingendosi fino a Berlino. Il suo desiderio era quello di importare band tedesche in Italia, con la speranza che il rock tedesco potesse appassionare gli italiani. 

 

Biografia dell’autore

Nata a Bologna, negli anni ’80 frequenta il DAMS e dirige molti cortometraggi. Produce vari documentari. Regista e sceneggiatrice del primo lungometraggio “Jack Frusciante é uscito dal gruppo”. Ultimi lavori “La prima meta” in concorso al Festival dei Popoli nel 2016 e a Vision duréel 2017, e “Shalom,” protagonisti il Coro Papageno. “ Le avventure del lupo. La storia quasi vera di Stefano Benni,” presentato alla Festa del Cinema di Roma. Enza Negroni è cofondatrice e da alcuni anni presidente di DER, Associazione Documentaristi Emilia