ADDIO FOTTUTI MUSI VERDI

 

Il gruppo di videomaker The Jackal sbarca al cinema con Addio fottuti musi verdi (abbreviato AFMV), un'ambiziosa satira fantascientifica che analizza, esasperandolo, il fenomeno della disoccupazione e della cosiddetta "fuga dei cervelli". 

Il giovane Ciro Priello, grafico napoletano ultra-qualificato, non riesce a trovare un impiego che lo soddisfi e valorizzi. Dopo aver inviato il curriculum praticamente ovunque, non gli resta che mandarne una copia anche nello spazio. Si troverà così a lavorare per una società aliena fondata su competenza e meritocrazia, concetti estranei al mercato italiano, dove riceverà finalmente l'attenzione che gli spetta. Tra astronavi rombanti, spade laser e comicità, quali saranno per Ciro le conseguenze del rapimento alieno?

 

GENERE: Commedia

 

REGIA: Francesco Ebbasta

 

ATTORI: Ciro Priello, Simone Ruzzo, Fabio Balsamo, Beatrice Arnera, Roberto Zibetti, Fortunato Cerlino, Salvatore Esposito

 

DURATA:93 Min

 

CRITICA: È PIÙ FACILE TROVARE LAVORO IN ITALIA O NELLO SPAZIO?

Un'odissea sulla terra e nello spazio, per raccontare l'amore e l'amicizia ma soprattutto la voglia di esprimere il proprio talento e di realizzare i propri sogni.

Partire o restare.

Inseguire i propri sogni o accettare un lavoro qualunque. Piselli o fave.

E soprattutto, è più facile trovare lavoro in Italia o nello spazio? Dopo il successo di "Gay Ingenui", "Lost in Google", "Gli effetti di Gomorra sulla gente", i THE JACKAL approdano sul grande schermo con un'irresistibile fanta-comedy.

Il protagonista è Ciro, super qualificato grafico pubblicitario, specializzato in porte in faccia e collezionista di delusioni che, dopo averle provate tutte, decide di partecipare ad un concorso e mandare il suo curriculum nientedimeno che agli alieni.

Tanto quelli figurati se rispondono. E invece...

Un film che rivela tutta la carica surreale e lo spirito dissacrante del gruppo creativo. E quindi Napoli, ma anche astronavi, alieni ed effetti speciali. Un'odissea sulla terra e nello spazio, per raccontare l'amore e l'amicizia ma soprattutto la voglia di esprimere il proprio talento e di realizzare i propri sogni. Dovunque e a qualunque costo. Perché le vie dello spazio sono infinite. TORNA ALLA HOME PAGE