BELLE E SEBASTIEN NEXT GENERATION Prima Nazionale sabato 19, domenica 20: ore 16:30 sabato 26, domenica 27: ore 16:30 #BelleESebastienNextGeneration

BELLE E SEBASTIEN

 

next generation

 

Belle e Sebastien - Next Generation, film diretto da Pierre Coré, racconta la storia di Sébastien (Robinson Mensah Rouanet), un bambino di dieci anni, che con molta riluttanza trascorre le vacanze in compagnia della nonna e della zia in montagna. Non è allettato dal fatto di dover passare le giornate ad aiutare la famiglia con le pecore, soprattutto perché è un ragazzo di città, per nulla abituato alla vita di campagna.

Un giorno, però, Sébastien si imbatte in Belle, un grosso cane bianco, che purtroppo viene maltratto dal suo proprietario. Deciso a opporsi all'ingiustizia che deve sopportare ogni giorno Belle, il ragazzo cercherà di aiutare il suo nuovo amico, vivendo l'estate più entusiasmante e avventurosa della sua vita.

 

Genere: Family, Avventura

 

Regia: Pierre Coré

 

Attori: Robinson Mensah Rouanet, Michèle Laroque, Alice David, Caroline Anglade, Syrus Shahidi, Aurélien Recoing, Lou Lambrecht, Noa Faure-Duval, Noam Grasset, Alois Pedrono, Eloan Bernasconi-Straub, Raphael Sevault, Inès Pech, Samuel Mathieu

 

Durata: 98 min

 

Critica: Un'avventura travolgente per un ragazzino di dieci anni che difende a tutti i costi il destino di un cane.

A distanza di quattro anni dall'ultimo capitolo, torna al cinema in una veste tutta nuova Belle & Sebastien, il grande classico che ha conquistato intere generazioni. Siamo ai giorni nostri e Sebastien, 10 anni, trascorre a malincuore le vacanze in montagna con la nonna e la zia, dando una mano nell'ovile. Nulla di troppo entusiasmante per un ragazzo di città come lui. A rompere la monotonia delle sue giornate è l’incontro con Belle, un cane gigantesco e dolcissimo ma ingiustamente maltrattato dal suo padrone. Pronto a tutto pur di difendere e proteggere la sua nuova amica, Sebastien vivrà l'estate più emozionante della sua vita.

Belle e Sebastien – Next Generation è una versione rinnovata di un grande classico all’insegna della semplicità. In un impianto così scorrevole e docile, a dominare la scena è naturalmente il suo protagonista a quattro zampe. Il gigantesco cane da montagna dei Pirenei merita ben più di una menzione, perché regala a tutti gli effetti una recitazione di prim’ordine, con una personalità incredibile, un’espressività a più registri che gli permetterebbe probabilmente di interpretare Cosette e Jean Valjean contemporaneamente senza sfigurare; performance da far riconsiderare lo storico attrice “cagna” di René Ferretti di borisiana memoria. Altro highlight della pellicola è indubbiamente il panorama, con spettacolari e suggestivi paesaggi montani in cui l’enorme “macchia” bianca Belle scorrazza liberamente lasciando a bocca aperta di fronte a tanta natura.

Per il resto, Belle e Sebastien – Next Generation si adagia su una struttura – come detto – molto semplice: personaggi molto chiari (dal bambino di città che scopre la montagna alla nonna scorbutica che si addolcisce col tempo, fino al cattivo esagerato), sceneggiatura facile da seguire, episodi scorrevoli, dialoghi sicuri. Si tratta di un reboot che non vuole andare a sfiorare i suoi predecessori e che, pur senza mirare alle loro vette del box office, decide di seguire una linea simile, offrendo un prodotto perfetto per tutta la famiglia.

Poteva sicuramente aggiungere qualche elemento più classico, magari andando a strizzare l’occhio al fattore nostalgia oltre la semplice citazione; invece, Belle e Sebastien – Next Generation sceglie la via della semplicità assoluta, lasciando intelligentemente spazio al suo cane protagonista che non può non conquistare l’affetto di Sébastien e di tutta la sala.  TORNA ALLA HOME PAGE