DOLITTLE sabato 8, domenica 9: ore 14:30 sabato 15, domenica 16: ore 16:30 #Dolittle

 

DOLITTLE

 

Dolittle, il film diretto da Stephen Gaghan, prende ispirazione da una serie di libri pubblicati da Hugh Lofis a partire dagli anni '20 del secolo scorso, che avevano come protagonista un uomo che all'improvviso si trova ad avere la capacità di parlare agli animali.

La storia è quella di John Dolittle (Robert Downey Jr.) un celebre ed eccentrico veterinario dell'età vittoriana. John ha perso la moglie da sette anni e ora vive in solitudine nella tenuta Dolittle, i suoi animali esotici sono gli unici a fargli compagnia. Le cose cambiano quando la giovane Regina (Jessie Buckley) si ammala gravemente e il dottor Dolittle suo malgrado si vede obligato a partire verso un'isola remota e misteriosa in cerca di una cura. Qui ritroverà entusiasmo e slancio nei confronti della vita, imbattendosi in vecchi rivali e creature meravigliose.

Lungo questa avventura Dolittle avrà al suo fianco una giovane assistente (Harry Collett) e un fantastico gruppo di amici animali parlanti, tra i quali un ansioso gorilla (doppiato nella versione originale da Rami Malek), un'oca entusiasta ma poco brillante  (voce originale Octavia Spencer), uno struzzo indifferente e freddo (voce originale Kumail Nanjian) che battibecca con un orso polare sempre ottimista (John Cena) e un cocciuto pappagallo (Emma Thompson), il più fidato consigliere e amico fidato di Dolittle.

 

Genere: Commedia

 

Regia: Stephen Gaghan

 

Attori: Robert Downey Jr., Antonio Banderas, Michael Sheen, Jim Broadbent, Jessie Buckley, John Cena, Harry Collett, Marion Cotillard, Charles De La Tour, Carmen Ejogo, Ralph Fiennes, Selena Gomez, Kumail Nanjiani, Rami Malek, Octavia Spencer, Craig Robinson, Emma Thompson, Tom Holland

 

Durata:106 min

 

Critica: il dottor Dolittle torna sul grande schermo.

Ancora un dottor Dolittle. Questa volta, dopo Rex Harrison ed Eddie Murphy, a calarsi nel celebre medico veterinario capace di parlare con gli animali è l'istrionico Robert Downey Jr. nel film Dolittle atteso al cinema a gennaio del 2020. Dolittle rappresenta la svolta leggera del regista e sceneggiatore Stephen Gaghan che fino a questo momento si era distinto per una serie di film aderenti alla stretta realtà. Sue sono infatti le sceneggiature del bellissimo Traffic (che gli valse il premio Oscar nel 2001) e di Syriana, per il quale ha curato anche la regia. Per raccontare Dolittle bisogna cominciare dal cast che è incredibilmente ricco di star. Nel film possiamo dividere quanti al film regalano solo la loro voce e quanti invece appaiono "corpore praesenti". Oltre ovviamente infatti a Robert Downey Jr, abbiamo insieme Antonio Banderas, Michael Sheen, Jessie Buckeley nei panni della Regina Vittoria e la nostra Kasia Smutniak (anche se di origini polacche oramai l'attrice la possiamo considerare italiana).

Invece hanno prestato solo la voce ai diversi animali Emma Thompson che anima un pappagallo blu e oro, poi c'è Rami Malek che dà voce ad un gorilla, John Cena è un orso polare, Thom Holland (che Iron Man lo conosce bene per essere stato Spider-Man negli ultimi film Marvel) è un cane con gli occhiali, Ralph Fiennes è una ferocissima tigre che vorrebbe mangiarsi il buon dottore, Selena Gomez fa la giraffa mentre Marion Cotillard la volpe Tutu.

La trama del film vede il dottor Dolittle richiamato in servizio dal suo esilio volontario dalla Regina Vittoria. Il celebre medico, infatti, in seguito alla perdita dell'amata moglie conduce una vita da eremita circondato solo dai suoi amati animali. Ma una brutta malattia della sovrana lo spinge a partire per cercare una cura miracolosa. Incomincia così un viaggio pericolosissimo che però lo riporterà a vivere. L'origine del dottor Dolittle anche se oramai in pochi lo ricordano è letteraria. Infatti il personaggio nasce nei libri per l'infanzia di Hugh Lotfing (il primo uscì nel 1920). Il personaggio ha avuto una prima trasposizione cinematografica nel 1967 con Rex Harrison celebre perché fu una produzione complicatissima per l'impiego di 1200 animali diversi. Quindi anche Eddie Murphy si è calato nei panni del dottore chiacchierone (ma solo con le bestie) in due film (ai quali ne seguirono altri tre con la figlia Maya come protagonista).

Insomma mentre nelle librerie sbiadisce, il Dottor Dolittle continua ad avere successo anche perché nel tempo le sue avventure sono diventate un musical, un programma radiofonico, una serie a cartoni animati oltre a un film pensato direttamente per il mercato dell'home video dal titolo The voyages of young doctor Dolittle con Tim Curry e Jane Seymour.

In fase di produzione il film ha avuto qualche problema che hanno posticipato di tre settimane la fine dei lavori: se da una parte è stato chiamato un altro regista, Jonathan Liebesman (a suo agio con il fantastico e regista della serie The Shannara Chronicles), dall'altra lo sceneggiatore Chris McKay (regista di Lego Batman e animatore e co-regista di The Lego Movie) ha aggiunto delle scene e nuovo materiale. Sembra che l'intervento si sia resto necessario perché le parti più comiche e quelle realizzate in computer grafica non si amalgamavano benissimo.

                                                                                  TORNA ALLA HOME PAGE