EDISON – L’UOMO CHE ILLUMINÒ IL MONDO venerdì 16, sabato 17, domenica 18, lunedì 19, martedì 20, mercoledì 21: ore 21:15 #EDISON – L’uomo Che Illuminò Il Mondo

 

 

EDISON

 

L'uomo che illuminò il mondo

 

Benedict Cumberbatch, nei panni di Thomas Edison, e Michael Shannon in quelli di George Westinghouse sono i protagonisti di Edison – L’uomo che illuminò il mondo. La storia della competizione epica e spietata tra i due più grandi inventori dell’era industriale per stabilire quale dei due sistemi elettrici avrebbe dominato il nuovo secolo. Sostenuto da J.P. Morgan, Edison abbaglia il mondo illuminando Manhattan, ma Westinghouse, aiutato da Nikola Tesla, riuscì a individuare alcuni terribili difetti nel sistema a corrente diretta di Edison. Scatenando una vera “guerra di correnti” , Westinghouse e Tesla puntano tutto sul sistema a corrente alternata, una scelta rischiosa e pericolosa. Diretto da Alfonso Gomez-Rejon (Quel Fantastico Peggior Anno della Mia Vita) e scritto dal drammaturgo Michael Mitnick (“Sex Lives of Our Parents”), Edison – L’uomo che illuminò il mondo annovera nel cast anche Katherine Waterston, Nicholas Hoult, Tom Holland, Matthew Macfayden e Tuppence Middleton.

 

Genere: Biografico, Drammatico

 

Regia: Alfonso Gomez-Rejon

 

Attori: Benedict Cumberbatch, Katherine Waterston, Tom Holland, Nicholas Hoult, Michael Shannon, Tuppence Middleton, Matthew Macfadyen, Tom Bell, Ekow Quartey, Tom Sweet

 

Durata:105 min

 

CRITICA: Inverno, 1880. Un treno trasporta un gruppo di grassi gatti da New York a un campo nella remota campagna del New Jersey. Avvolta dall’oscurità emerge una figura solitaria: Thomas Alva Edison, illuminato solo dal tenue bagliore del suo inseparabile sigaro. All’improvviso viene azionato un interruttore e il paesaggio viene inondato dal bagliore di file su file di lampadine giganti. Usando il suo sistema a corrente continua il Mago di Menlo Park è apparentemente riuscito nel suo più grande incantesimo, almeno fino a quel momento.

A circa trecento miglia a ovest, nella sua villa di Pittsburgh -la Solitude-, l’industriale rivale George Westinghouse viene a sapere del clamoroso successo di Edison. Con sua moglie Marguerite e il leale ingegnere capo, Franklin Pope (un vecchio collega di Edison), fa il punto sulla notizia e decide di invitare il famoso inventore, Edison, a cena per incontrarlo di persona.Washington oggi. Edison briga per convincere e persuadere il grande finanziere J.P. Morgan a investire i suoi soldi sulla sua invenzione. Ma inaspettatamente si ritrova alla Casa Bianca, con la moglie Mary e i bambini Dash e Dot e il suo segretario personale, l’inglese Samuel Insull, per mostrare un’altra invenzione: il Fonografo di Edison. In quell’occasione il Presidente Chester A. Arthur, tenta di invogliarlo a progettare armi da guerra per i militari. Edison sarà irrevocabile: “L’unico dispositivo che non costruirò mai è quello che prende una vita umana!”, dice ad Arthur. Lasciando l’Ufficio Ovale senza i fondi che aveva cercato, Edison rivela il suo piano: illuminare un miglio quadrato di Manhattan con i suoi globi elettrici e sei dinamo giganti. Insull viene incaricato di creare una nuova azienda, la Edison Electric, a New York. Mentre alla stazione ferroviaria di Pittsburgh Westinghouse si prepara ad accogliere Edison e la sua famiglia, viene a sapere che il collega ha deciso di non presentarsi per l’eccessiva stanchezza. Offeso, Westinghouse ritorna alla sua villa, mentre Edison si ritira nella sua residenza - laboratorio di Menlo Park, nel New Jersey dove viene a sapere che J.P. Morgan finanzierà il suo progetto, dopo tutto. Mentre Edison illumina la Pearl Street di New York in una caleidoscopio di pubblicità e clamore pubblico, Westinghouse riflette su come potrebbe generare abbastanza energia per espandere la rete a corrente continua per tutta la città. Anche Nikola Tesla è preso dalle medesime riflessioni. L’immigrato serbo, un inventore in cattive acque, offre i suoi servizi e la sua idea di corrente alternata (CA) a Edison garantendogli che potrà inviare più elettricità su distanze più lunghe. Edison ritiene che la CA sia troppo pericolosa e ingestibile da sfruttare, ma decide di assumere comunque Tesla, offrendogli miseri 10 dollari a settimana per lavorare a Menlo Park. Mentre Edison è intento nel progetto di estendere la sua rete elettrica in 12 città americane utilizzando la CC, il sistema a CA di Westinghouse riesce a trasmettere l’energia elettrica per un miglio, illuminando la città di Great Barrington nel Massachusetts, eclissando così il suo rivale. Con grande scorno di Edison sembra che Westinghouse sia riuscito a metterlo alle corde e per di più usando anche la sua invenzione, il bulbo elettrico [la lampadina]. Tesla si offre allora di progettare un motore per alimentare il sistema a CA di Edison, ma viene dissuaso. Edison crede troppo testardamente nel suo stesso genio per mettersi in discussione e a questo punto il loro sodalizio non ha più ragione di esistere. Il serbo è così libero di fondare la sua compagnia, la Tesla Electric. Edison si getta anima e corpo nella lotta con Westinghouse, lo attacca sulla stampa e persino lo prende in giro utilizzando il suo fonografo, ma riesce solo a far raddoppiare gli sforzi del suo rivale. Con la creazione della Westinghouse Electric Company e la registrazione del brevetto per il suo nuovo sistema, il raffinato industriale si prepara alla battaglia. Per Edison, l’unica possibilità di spuntarla è quella lavorare più duramente e spronare i suoi uomini sempre di più. Ma la tragedia è dietro l’angolo e colpisce: la sua amata moglie Mary che si ammala e muore.

L’inventore, sconsolato, si immerge sempre più nel suo lavoro, mentre il sistema di distribuzione elettrica di Westinghouse illumina un sempre maggior numero di città in tutto il paese. Morgan gli consiglia di passare alla Corrente Alternata, ma Edison rifiuta nuovamente. Mentre si svolgono i funerali di Mary Edison, Seattle, Fort Worth, New Orleans e molte altre città abbracciano il sistema di Westinghouse...e il denaro sta finendo... Nel 1893, in occasione dell’Esposizione Mondiale di Chicago, Edison e Westinghouse si ritrovano nuovamente uno contro l’altro per una gara d’appalto di alto profilo. Entrambi vorrebbero illuminare la città per questo evento di risonanza mondiale. Nella frenesia di creare un motore per potenziare il sistema, il fidato ingegnere di Westinghouse, Pope, rimane ucciso. Le voci si diffondono rapidamente: anche la Corrente Alternata è mortale dopo tutto. Dopo aver trovato conforto grazie all’amata Marguerite, George Westinghouse riesce a superare la perdita e vincere la Guerra della Corrente.Edison, nel frattempo, ha l’ultima opportunità di screditare il suo rivale usando proprio un generatore Westinghouse, sul quale è riuscito a mettere le mani, per alimentare la prima sedia elettrica. Westinghouse intenta una causa contro il suo rivale in cui Edison affermerà che il “Sistema Westinghouse” è pericoloso, ma resta il modo più umano per eseguire le condanne a morte. Finalmente, sui gradini del tribunale di Buffalo, i due uomini si incontreranno, seppur brevemente. Ingannato e truffato da uomini d’affari senza scrupoli Tesla, ormai ridotto a fare lo scavafossi per mantenersi, finalmente incontra Westinghouse nella sua sciatta camera d’albergo. Tra i due c’è immediata affinità con Tesla che delinea la sua visione di una nuova forma di corrente che sfrutta l’energia delle cascate del Niagara. Così i due uomini che condividono la stessa visione, decidono di collaborare: uno fornirà il sistema a CA, mentre l’altro il motore per ingrandirne il potere.Grazie all’impiego di un investigatore privato, Westinghouse riuscirà a portare alla luce il piano di Edison per screditarlo con l’escamotage della sedia elettrica. Si aggiudica così il contratto per l’Esposizione Mondiale vincendo di fatto la Guerra della Corrente, mentre l’esecuzione di un assassino, William Kemmler, con la nuova “sedia elettrica” termina in un fiasco di enormi proporzioni che finisce su tutti i giornali. Westinghouse è trionfante, ma resterà una figura piuttosto in ombra; Edison è sconfitto, ma la sua fama e la sua determinazione come innovatore, restano inalterate. Si getterà nell’industria cinematografica per i bambini, fondando la società Edison Motion Picture, e brevettando il kinetoscopio uno strumento in grado di far muovere le immagini [antesignano del proiettore].  TORNA ALLA HOME PAGE