IL GIORNO PIÙ BELLO DEL MONDO venerdì 8: ore 21:15 sabato 9: ore 16:30 – 18:30 domenica 10: ore 21:15 #IlGiornoPiùBelloDelMondo

IL GIORNO

PIÙ BELLO

DEL MONDO

 

Il Giorno più bello del Mondo, il film diretto da Alessandro Siani,è un inno alla vita, ma soprattutto alla speranza, che da un momento all'altra può portare bellezza alla vita. È la storia di Arturo Meraviglia (Siani), piccolo impresario teatrale ormai sull'orlo del fallimento. Un inaspettato lascito da parte di un lontano zio gli accende la speranza di sanare i suoi debiti, ma l'eredità non è la cifra astronomica che lui crede, bensì due bambini, Rebecca (Sara Ciocca) e Gioele (Leone Riva). Sconfortato, Arturo inizia la convivenza burrascosa con i due, ma un giorno scopre che Gioele ha un potere straordinario: è in grado di fare magie.

Essendo il suo un teatro di avanspettacolo, Gioele potrebbe essere la soluzione ai suoi problemi e la salvezza di un presente in declino e senza futuro. Ma Arturo non è l'unico interessato al talento del piccolo, infatti anche un gruppo di scienziati lo tiene sott'occhio, intenzionati a studiare cosa nascondano le sue grandi doti da illusionista. L'impresario si ritroverà quindi nella posizione di proteggere il bambino, sia per la sua impresa che per l'affetto che lo lega a Gioele. Insieme a lui ci saranno amici fuori dal comune e un'affascinante ricercatrice, tutti pronti a correre all'avventura pur di aiutare Arturo a vivere il giorno più bello del mondo.

 

Genere:Commedia

 

Regia:Alessandro Siani

 

Attori:Alessandro Siani, Stefania Spampinato, Giovanni Esposito, Sara Ciocca, Leone Riva

 

Durata:104 min

 

Critica: Dopo Mr. Felicità, che nel 2016 ha incassato più di 10 milioni di Euro, Alessandro Siani torna dietro alla macchina da presa per dirigere un altro lungometraggio dal titolo "ottimista". Lui stesso ne ha scritto la sceneggiatura insieme a Gianluca Ansanelli, già suo collaboratore per Si accettano miracoli e regista delle commedie All'ultima spiaggia e Troppo Napoletano.

Per Siani Il Giorno Più bello del Mondo rappresenta in qualche modo una summa delle sue opere precedenti e un cambio di rotta, visto che si tratta di un’incursione nel genere favola magica che guarda alle grandi serie tv targate Netflix. C'è anche qualcosa alla Frank Capra nella storia di un impresario teatrale squattrinato a cui uno zio lascia in eredità un bambino magico: l'amore per la vita, innanzitutto, la dolcezza e il vedere sempre il bicchiere mezzo pieno. E Alessandro Siani per davvero vede sempre il bicchiere mezzo pieno, e dedica il film, che ritiene un inno alla vita, "ai sognatori, a quelli che nel momento più difficile trovano un gancio nel cielo".

Il Giorno Più bello del Mondo è indubbiamente un'opera coraggiosa, perché ha portato il suo autore a confrontarsi con gli effetti speciali, visto che il piccolo Gioele, che ha il volto di Leone Riva, fa volare posate e sposta tazzine. Siani ha girato a Napoli, ovviamente, ma si è anche recato in Francia, a Parigi, nella Città della Scienza.

Accanto al comico, recitano la giovanissima Sara Ciocca, che ha avuto una parte anche ne La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek e Giovanni Esposito, attore napoletano classe 1970 che ha interpretato diversi ruoli da caratterista e che è stato diretto da Siani già in Mr. Felicità. La protagonista femminile del film è Stefania Spampinato, attrice catanese che molti conoscono come la Carina DeLuca del medical drama Grey's Anatomy.

Scelto come film di chiusura di Alice nella Città 2019 (la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma) per il suo essere "una fiaba che vede nell'infanzia e nella sua naturale propensione al futuro una speranza che può cambiare il mondo", Il Giorno Più Bello del Mondo conferma ancora una volta l'amore di Siani per il mestiere di regista. Dal canto suo, il Mattia Volpe di Benvenuti al Sud dice di preferire la poltrona del cinema alla sedia del regista, il che significa che per lui al primo posto c'è il pubblico. Il pubblico lo sa e sesso e volentieri premia le sue commedie. Vision Distribution ha deciso di far uscire il film nel giorno di Halloween. Anche il giorno di Natale sarebbe stata una scelta giusta: per le atmosfere, i prodigi mostrati e l'invito a voler bene e a volersi bene. TORNA ALLA HOME PAGE