JOHN WICK 3 PARABELLUM giovedì 30, sabato 1, domenica 2: ore 21:15 venerdì 31: ore 18,30 #JohnWick3Parabellum

 

JOHN WICK 3

PARABELLUM 

John Wick è in fuga per due ragioni: una taglia di 14 milioni di dollari e per aver infranto una delle regole fondamentali, uccidere qualcuno all'interno dell'Hotel Continental. La vittima infatti era un membro della Gran Tavola che aveva posto la taglia su di lui. John avrebbe dovuto già essere stato eliminato, ma il manager dell'Hotel Continental gli concede un'ora di tempo prima di dichiararlo ufficialmente “scomunicato". John dovrà cercare di restare vivo, lottando e uccidendo, in cerca di una via d’uscita da New York City. Dopo il successo planetario dei primi due film, la saga di John Wick torna al cinema con un nuovo, adrenalinico capitolo: John Wick 3 - Parabellum. Keanu Reeves veste ancora i panni del più temuto, abile e spietato killer del grande schermo che, questa volta, con una taglia milionaria sulla sua testa, dovrà difendersi da un esercito di assassini pronti ad eliminarlo. Al suo fianco una misteriosa Halle Berry e, tra gli altri, Angelica Huston, Lawrence Fishburne e Ian McShane. Diretto da Chad Stahelski.

 

GENERE: Azione, Thriller

 

REGIA: Chad Stahelski

 

ATTORI: Keanu Reeves, Asia Kate Dillon, Halle Berry, Jason Mantzoukas, Ian McShane, Laurence Fishburne, Anjelica Huston, Mark Dacascos, Lance Reddick, Tiger Hu Chen

 

DURATA: 130 Min

 

CRITICA: un terzo capitolo ancora più spettacolare.

John Wick ha rotto una delle due regole sacre della società degli assassini: ha ucciso nella zona franca dell'hotel Continental. Come si è visto al termine del primo film si tratta di un crimine che viene punito con la morte senza mezzi termini, ma John non è un assassino qualunque e Winston, il manager del Continental di New York, gli ha dato un'ora di vantaggio sui suoi avversari oltre a un sigillo, che obbligherà Winston a concedergli un favore, ossia l'altra regola sacra della società degli assassini. Se Santino nel film precedente aveva messo su John una taglia da 7 milioni di dollari, ora il compenso è raddoppiato a 14, tanto che John sarà costretto a cercare aiuto tra alcune sue vecchie conoscenze. Dopo aver liquidato prima Claudia Gerini e poi Riccardo Scamarcio, John Wick ha chiuso i conti con l'Italia, ma si è fatto un nemico ancora peggiore, il peggiore di tutti, che lo braccherà tra New York, la Russia, la Spagna e il Marocco. Vedremo John incontrare due donne del suo passato: il Direttore, interpretata da Anjelica Houston e con un ruolo importante alla Tavola Alta, e Sofia, un'amica e collega di John con il volto di Halle Berry e due cani.  Inoltre torneranno altri suoi alleati come Winston, ossia il mitico Ian McShane, che a sua volta ha sfidato la Tavola Alta concedendo un vantaggio a John. Senza dimenticare Charon, il concierge del Continental di New York interpretato da Lance Reddick, e il malavitoso detto il Re della Bowery, apparso nel secondo capitolo con le fattezze di Laurence Fishburne. Considerato quando è micidiale John Wick non stupisce che ci sia un gran ricambio tra i suoi antagonisti, tra cui sembra avrà il ruolo principale l'assassino Zero interpretato da Mark Dacascos (che già era stato super assassino in Crying Freeman), e tra i rivali di John figura anche l'uomo del Tick Tock, ossia Jason Mantzoukas, noto più che altro per i suoi comici. Inoltre si batteranno con Reeves diverse star delle arti marziali tra cui spiccano gli indonesiani già visti in The Raid Yayan Ruhian e Cecep Arif Rahman. Hanno poi ruoli ancora misteriosi altri attori asiatici come il carismatico giapponese Hiroyuki Sanda e il cinese Tiger Chen, che per altro era stato protagonista di Man of Tai Chi ossia l'unico film mai diretto da Keanu Reeves. Giocano una partita ambigua gli altri membri della Tavola Alta, come il Giudice (Asia Kate Dillon ossia il primo personaggio dall'identità sessuale non-binaria della serie Billions) e l'Amministratore (Robin Lord Taylor, il Pinguino della serie Gotham) e ancora più enigmatico è il ruolo del francese Saïd Taghmaoui, che viene identificato semplicemente come l'Anziano. 

Il fulcro della saga di John Wick è naturalmente l'azione, arte in cui è un veterano il regista Chad Stahelski, che come stunt man ha lavorato con Reeves già sulla trilogia di Matrix e che in ogni episodio di John Wick cerca di superarsi. 

Questa volta ha ideato: un complesso combattimento contro ninja abilissimi a mimetizzarsi in una sorta di ambiente di vetro; una scena dove John Wick si batterà a cavallo in omaggio ai western; una lotta in una piccola libreria contro un avversario più alto del soffitto interpretato da Boban Marjanovic (uno dei più alti giocatori attualmente nell'NBA) e un combattimento in cui parteciperanno anche diversi cani. Tanto che per questa scena Halle Berry ha dovuto diventare addestratrice canina in prima persona, visto che era importante fosse lei sul set a dare gli ordini agli animali, esattamente come gli altri attori sono tenuti a effettuare in prima persona le scene d'azione. 

Halle Berry del resto ha contatto Stahelski, per dirgli che voleva partecipare al terzo John Wick, quando ancora non era stata scritta nemmeno la sceneggiatura e non era chiaro se ci sarebbe stato un personaggio femminile. A riprova che John Wick è ormai un personaggio e una serie di culto. Questo film dovrebbe chiudere l'arco narrativo del protagonista, ma non è detto che chiuda il franchise, che anzi secondo Ian McShane potrebbe facilmente continuare per altri dieci anni, del resto avrà presto una espansione in forma di serie Tv, con il titolo The Continental, inoltre ha creato personaggi che aspettano solo di essere ripresi, come l'assassino Cassian interpretato da Common, che non si rivedrà in questo terzo capitolo.

                                                                                   TORNA ALLA HOME PAGE