PEPPERMINT

 

l'angelo della vendetta

 

 Peppermint - L'Angelo della vendetta, il film diretto da Pierre Morel, racconta la storia di una donna che si trasforma da normale cittadina a paladina della giustizia. La storia della vendetta di una giovane madre che non ha più nulla da perdere.

Riley North (Jennifer Garner), una moglie felice ed una madre modello, assiste impotente all'inspiegabile omicidio del marito e della figlia per mano di alcuni narcotrafficanti.

Gli autori del brutale omicidio vengono catturati ma durante il processo, nonostante la sua testimonianza, le accuse vengono fatte cadere e gli assassini liberati grazie all'intervento di un giudice corrotto e di avvocati e poliziotti collusi.

Riley decide così di trascorrere cinque anni ad allenarsi duramente per sistemare le cose da sola. L'obiettivo della sua vendetta non saranno soltanto i carnefici della sua famiglia ma tutto il sistema, dalla giustizia americana ai potenti cartelli della droga.

 

GENERE: Azione

 

REGIA: Pierre Morel

 

ATTORI: Jennifer Garner, Richard Cabral, John Gallagher Jr., Juan Pablo Raba, Annie Ilonzeh, John Ortiz, Method Man, Jeff Hephner, Erin Carufel, Pell James

 

DURATA: 101 Min

 

CRITICA: La trasformazione di Riley North da normale mamma a giustiziere innesca una riflessione sui contrasti, un’analisi degli opposti che fa da sfondo al film.

 La quarantenne Riley, madre di famiglia di Los Angeles, assiste impotente all'uccisione del marito e della figlia da parte degli uomini del narcotrafficante Garcia. Gravemente ferita ma sopravvissuta all'attacco, Riley identifica gli assassini e li manda a processo, ma un giudice corrotto la dichiara inaffidabile come testimone e annulla il procedimento. Cinque anni più tardi, dopo essere sparita ed essersi duramente allenata per diventare una perfetta macchina da guerra, Riley comincia a eliminare uno a uno i responsabili della morte dei suoi cari, con l'obiettivo di arrivare al mandante Garcia. Tre poliziotti le danno la caccia, mentre un intero paese si divide sulle sue azioni, incerto se considerarla una fuorilegge o un'eroina che si batte contro un sistema marcio al suo interno.

Riley è una mamma che si occupa della situazione e che fa quello che deve fare. È questo suo aspetto ad avermi ispirato: come attrice non mi era mai capitato di dare corpo a un tale bisogno di difendere, proteggere e prendersi cura della propria famiglia. 

Jennifer Garner

Il francese Pierre Morel dirige un nuovo revenge-thriller dopo Io vi troverò(2008), in cui l'ex agente della Cia Liam Neeson dava la caccia ai rapitori della figlia adolescente. In Peppermint è Jennifer Garner a interpretare il ruolo di una comune madre americana, che in seguito a una tragedia inspiegabile si trasforma in un'assassina in cerca di vendetta e giustizia. Modellato come Io vi troverò su Il giustiziere della notte, Peppermint è un noir urbano con la particolarità di affidare a una donna il ruolo di protagonista: una tendenza della Hollywood contemporanea certamente figlia del movimento #metoo e già vista in questa stessa stagione in altri film d'azione e thriller, come Ocean's 8 e Widows - Eredità criminale.

Per Jennifer Garner è un ritorno all'action dopo la serie Alias e a undici anni di distanza da The Kingdom; per interpretare Riley ha intrapreso un duro allenamento fisico, imparando a boxare ed esercitandosi a lungo con una squadra di stuntman. Come richiesto da Morel, ha girato personalmente tutte le scene di combattimento.

Anche gli altri membri del cast hanno eseguito le scene d'azione senza il ricorso a controfigure, a cominciare dagli interpreti dei tre detective che danno la caccia a Riley: John Gallagher Jr., famoso per il ruolo di Jim Harper nella serie The Newsroom, qui nella parte del poliziotto dalla faccia d'angelo che nasconde più di un segreto; John Ortiz, che dà il suo volto scavato al detective Beltran, il poliziotto in grado di intuire gli spostamenti dell'inafferrabile Riley; e Annie Ilonzeh (già vista in Person of Interest e Chicago P.D.), che diventa una sorta di alter ego "buono" della protagonista: una donna di giustizia insensibile al richiamo della corruzione.

                                                            TORNA ALLA HOME PAGE