UN MONDO SOTTO SOCIAL Prima Nazionale sabato 17, domenica 18: ore 16:30 sabato 24, domenica 25: ore 16:30 #UnMondoSottoSocial

UN MONDO 

SOTTO SOCIAL

 

Roccapinola è un tipico paesino siciliano sul mare, bello da tanti punti di vista, ma sicuramente non è il posto ‘dove succedono le cose’, e soprattutto non è il posto dove si può diventare famosi con il linguaggio del nuovo millennio, quello dei social.

Il luogo sacro per i sognatori del web è Milano. Ed è lì che sogna di trasferirsi Claudio Casisa, ma non potendolo fare per mille motivi e scuse, il nostro protagonista ha cercato di ricreare una piccola Milano in Sicilia dando vita alla CASISOCIAL, un’agenzia di web marketing che ha scopo di creare la nuova star influencer prendendo spunto dal mito Nadia Zingales, bellissima, e punto di riferimento per tutte le influencer italiane.

Nello stesso paesino vive Anna, insieme al padre che l’ha cresciuta da solo dopo la morte della madre. Un po’ per passione e un po’ per imprinting paterno Anna fa la meccanica nell’officina del padre Antonio.

Claudio e Anna si incontrano proprio nell’officina dove Claudio si reca con la sua squadra di influencerine per fare dei post pubblicitari. I due non si stanno proprio simpatici, ma arriva un’opportunità inaspettata per Anna proprio in quel mondo social che lei rifugge

Anna, all’inizio restìa, accetta per dimostrare a suo padre di esserne capace, ma anche perché i soldi guadagnati le permetterebbero di realizzare un sogno legato alla mamma.

Claudio inizia un vero e proprio corso di addestramento ad Anna per renderla più social e femminile, ma Anna esausta e senza un risultato incoraggiante, una sera, decide di fare un video in cui si mostra così com’è, vera e sincera: senza filtri.

Il post arriva immediatamente ad avere un successo senza precedenti rendendo Anna una star e Claudio un manager di successo.

Da questo momento i due protagonisti saranno coinvolti in diverse peripezie che li faranno avvicinare in un primo momento e separare poi a causa di personaggi viscidi e approfittatori, e un finale denso di colpi di scena.

 

Genere: Commedia

 

Durata: 102 Min

 

Regia: Claudio Casisa, Annandrea Vitrano

 

Attori: I Soldi Spicci, Claudio Casisa, Annandrea Vitrano, Ernesto Maria Ponte, Angelo Tosto, Rosario Petix, Emanuela Mulè, Miriam Taze, Marco Stabile, Matteo Contino, Alessandro Pennacchio, Giulia Todaro, Francesca Bella, Alessandra Ricotta, Ivan Fiore, Giovanni Cangialosi, Gino Carista, Caterina Salemi, Piero Madaro, Giulia Elettra Gorietti

 

Critica: Un mondo sotto social è il secondo film con il duo comico I Soldi Spicci. Questa volta, però, Annandrea Vitrano e Claudio Casisa si sono occupati anche della regia, analizzando in maniera buffa il fenomeno dei social e degli influencer.  Parliamo dei Soldi Spicci, alias Annandrea Vitrano e Claudio Casisa.

Chi solo I Soldi Spicci?

Un mondo sotto social vede dunque protagonisti, nonché registi e sceneggiatori, Annandrea Vitrano e Claudio Casisa. Nati e cresciuti a Palermo e dintorni, i due sono anche cabarettisti e youtuber. Prima di approdare al cinema, sono passati per la radio e per la tv, conducendo prima Spicciatevi (alla radio) e poi partecipando, in tv, a Colorado e a Pechino Express. Dopo il cortometraggio SmartLove, del 2015, si sono cimentati nel lungometraggio, recitando nella commedia La fuitina sbagliata, uscita nel 2018.

Perché I Soldi Spicci si chiamano I Soldi Spicci?  "Abbiamo scelto questo nome" - hanno più volte spiegato - "perché i soldi spicci sono piccole monete e un po’ ci rappresentano, però fanno un grande scruscio".  In effetti, Annandrea Vitrano e Claudio Casisa di rumore ne hanno fatto parecchio, non a caso hanno un numero altissimo di follower sui social.

Un mondo sotto social: un'analisi e non una critica dei social

Rispetto a La fuitina sbagliata, Un mondo sotto social è stato più impegnativo per I Soldi Spicci, perché, Annandrea e Claudio erano sia davanti che dietro alla macchina da presa, ma l'esperienza sul set del film precedente li aveva portati ad appassionarsi alla regia, e quindi perché non fare il grande salto? Come indica il titolo, al centro del film ci sono i social. I Soldi Spicci non volevano criticarli, indicando ad esempio quale sia il modo giusto per essere dei buoni influencer. La nuova commedia è piuttosto un'analisi, o meglio un manuale di istruzioni per vivere bene sui social. A questo proposito Claudio Casisa ha detto: "E’ come se il nostro film contenesse un avvertimento: facciamo attenzione alle persone da cui ci facciamo influenzare sui social. Stare sui social è bello, ma solo se riusciamo ad essere noi stessi".  TORNA ALLA HOME PAGE